Vai alla barra degli strumenti
1
Mag

UISP Vela: Campionato invernale del Golfo

bonaventura 3La seconda manche del Campionato Invernale del Golfo si apre come si era chiusa la prima: con Bonaventura davanti a tutti La seconda manche del Campionato Invernale del Golfo si apre esattamente come si era chiusa la prima: con Bonaventura davanti a tutti. Il Bénéteau 34.7 dell’armatore Gino Anastasia si è imposto anche nella quarta prova del Campionato, caratterizzata da mare calmo, cielo sereno, clima primaverile e vento scarso. «Abbiamo dovuto attendere a lungo – esordisce Anastasia – perché ci fossero le condizioni di aria idonee per iniziare la regata». Il vento si è mantenuto tra i 4 e i 6 nodi, con provenienza da sud-sudovest, per una prova a bastone su un circuito di 3 miglia, che la classe Crociera ha percorso una sola volta, mentre la classe Regata, della quale fa parte il Bonaventura, ha compiuto due giri per un totale di 6 miglia. «Siamo partiti bene – prosegue l’armatore – e abbiamo preso il lato sinistro del campo: tattica che si è rivelata quella giusta. Alla prima boa di bolina eravamo tallonati da Nambawan, il Comet 41 di Mario Imperato, poi abbiamo preso il largo mantenendo la testa fino alla fine».  distacchi si sono rivelati importanti, con Nambawan a cinque minuti in tempo reale e a oltre undici in tempo compensato. Terzo posto per Alcatraz, il Mescal 31 di Giannantonio Di Giuseppe a venti minuti dal vincitore, mentre Joshua, il Grand Soleil 34 di Giuseppe Gubbini, si è dovuto accontentare della quarta piazza, rimanendo sempre nelle retrovie e non riuscendo a trovare il ritmo di gara. Quinto Filodonda di Pilichi, su cui regatano alcuni ex atleti del Bonaventura Sailing Team. «Un peccato per Filodonda – sottolinea lo skipper di Bonaventura – che schiera uno dei migliori equipaggi iscritti, ma purtroppo è rimasto in ombra a causa di qualche distrazione di troppo, mentre voglio fare i miei complimenti all’ottimo Nambawan e ad Alcatraz, che si migliora prova dopo prova. Un ringraziamento anche a Carlo Cacioppo, che ha allestito il campo di regata con la consueta eccellente professionalità velica». Nella classe Crociera, vittoria per Khamsin II, il Sunshine 38 di Piero Forlani, davanti a Milò di Muzio e ad Azzurra di Guglielmelli. A bordo del Bonaventura sono saliti Alessandro Guratti a prua, Ugo Sasso all’albero, Carlo Lera alle drizze, Andrea Scarpa e Daniele Malinconico alle scotte, Mauro Astore alla randa e lo stesso Anastasia al timone. «L’equipaggio ha dato il meglio, tutti meritano un elogio per la loro prestazione. In quattro regate – conclude lo skipper – abbiamo conquistato quattro primi posti. Dobbiamo continuare così perché Bonaventura è diventata la barca di riferimento per tutto il Campionato Invernale».

Facebook Comments

Tag:

There are no comments yet

Why not be the first

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.