8
Mar

Mondiali antirazzisti: Bosco Albergati (Mo) 4.00 ragazzi un’estate contro il razzismo

images[1]Bellissima notizia è successo a luglio ma merita di essere pubblicata anche se in ritardo…
Domani il via dei Mondiali antirazzisti: dal 4 luglio a Bosco Albergati (Mo) 4.000 ragazzi di tutta Europa “abbracciano l’Emilia”.

Roma, 3 luglio – La XVI° edizione dei Mondiali Antirazzisti, organizzati dall’Uisp, si terrà dal 4 all’8 luglio a Castelfranco Emilia, località Bosco Albergati (Mo). Questa iniziativa internazionale vedrà la partecipazione di circa 200 squadre di calcio in rappresentanza di 50 nazionalità diverse. Una festa di sport, musica, cultura con 4.000 giovani provenienti dall’Europa e dal mondo, nel segno del dialogo e del rispetto.
“L’edizione 2012 dei Mondiali Antirazzisti non poteva non tener conto del terremoto e del fatto che la manifestazione si svolge a Castelfranco Emilia, che rientra nelle zone colpite – dice Carlo Balestri, responsabile organizzativo dell’evento – l’obiettivo è duplice: ribadire l’impegno nella lotta alle discriminazioni e sensibilizzare i partecipanti sulla situazione locale. Lo slogan sarà quindi: I Mondiali abbracciano l’Emilia”.
“Lo sport, e il calcio in particolare, è un veicolo importante per diffondere i valori della lotta contro ogni forma di discriminazione, è per questo che fra i partner annoveriamo anche la rete FARE (Football Against Racism in Europe) e la FIGC che con noi quest’anno ha organizzato l’assemblea della Rete FARE a Roma nel maggio scorso”, ha aggiunto Balestri.
Sono circa 200 le squadre provenienti da tutto il mondo che popoleranno la manifestazione. Calcio, basket, cricket, rugby, pallavolo e softball gli sport al centro dell’evento, che riunisce però anche proposte gratuite di musica tutte le sere, dibattiti, proiezioni di documentari. “Un’offerta così variegata è anche frutto del fatto che la nostra è un’associazione di sport – dice Vincenzo Manco, vice presidente nazionale Uisp – che sta dentro la promozione sociale. E i Mondiali sono uno dei grandi eventi che meglio rappresentano i nostri valori associativi”.
La novità di quest’anno è la formula. Riflettori accesi sulle finali del torneo di calcio, nel vero senso della parola: si giocheranno nella serata di sabato 7 luglio, alle ore 20.30, nello spazio di fronte all’arena concerti, con le premiazioni a seguire. Un importante cambiamento di programma che ha l’obiettivo di permettere a tutti di seguire in tranquillità finali e premiazioni, e di festeggiare la conclusione della manifestazione.
Tra le novità anche l’esordio del softball il venerdì pomeriggio e la dimostrazione di pattinaggio mentre la domenica sarà la volta delle palestre popolari.
Invece come da “tradizione” il torneo di calcio verrà inaugurato alle 15 di giovedì 5 luglio con brindisi e stretta di mano, per proseguire poi per tutta la manifestazione fino alle finali del sabato sera. Il torneo di basket riempirà la giornata di sabato, quello di pallavolo il venerdì e sabato, il cricket si giocherà, sempre all’interno degli spazi dei Mondiali, la domenica. Il torneo di rugby si svolgerà sabato e domenica, e sempre la domenica sarà la volta del touch rugby, per chi ama il pallone ovale ma meno il placcaggio. Inoltre sarà possibile praticare attività di ginnastica dolce e yoga negli spazi Uisp. Lo spazio culturale sarà come sempre molto ricco, tra dibattiti, documentari e tanta musica.
Sport, solidarietà e attenzione all’ecologia. “Già negli anni scorsi – ha affermato Balestri – ci siamo distinti superando il 70% di differenziazione dei rifiuti. Continueremo, promuovendo anche l’uso dell’acqua di rete per ridurre la plastica”. Ogni sera ai Mondiali anche dibattiti e uno spazio della Documentaristi Emilia-Romagna (D.E-R). “La nostra rassegna ‘Estate Doc – I confini della realtà’ sarà presente per 3 serate ai Mondiali – ha dichiarato Enza Negroni, presidente D.E-R – con documentari sulla discriminazione”.
Infine i concerti: giovedì 5 luglio i Persiana Jones, venerdì 6 luglio i Linea 77 e sabato 7 luglio la Banda Bassotti. Ricostruire il tessuto sociale di un territorio passa anche per la promozione di attività che puntino al coinvolgimento della popolazione. “Credo che le nostre scelte per il futuro – ha affermato Maurizia Bonora, assessore alla Pubblica Istruzione di Castelfranco Emilia – dovranno riguardare non solo una ricostruzione concreta e simbolica. I Mondiali Antirazzisti in questo senso danno un grande contributo, per questo siamo onorati di ospitarli”.

Ivano Maiorella
Responsabile Ufficio stampa e comunicazione Uisp
Sede nazionale Uisp: Largo Nino Franchellucci, 73 – 00155 Roma
Tel. 06/43984340-316
i.maiorella@uisp.it

Ti ricordo di ascoltare l’edizione quotidiana delle ore 15 del GIORNALE RADIO SOCIALE (www.giornaleradiosociale.it)

Facebook Comments

Tag:

There are no comments yet

Why not be the first

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: