16
Mar

Ls MTB a Val Di Fassa Bike

Valdifassa5

La Mtb Latina in gara con sei atleti alla Val di Fassa Bike, oltre 2100 metri di dislivello sui sentieri dolomitici.I ciclisti della Mtb Latina ancora una volta protagonisti delle più importanti gare nazionali. Sei atleti della società presieduta da Raffaele Gallo si sono presentati al via della quinta edizione della Val di Fassa Bike: Marco Abate, Pasquale Cafolla, Ernesto Chinellato, Augusto Gambacorta, e la coppia padre-figlio formata da Aldo e Cristian Ustione, col primo vero e proprio animatore e promotore delle attività societarie.
Una competizione impegnativa, articolata su tre tracciati, tutti disegnati sui sentieri dolomitici, praticamente senza tratti significativi sull’asfalto. I portacolori del team pontino si sono cimentati sul percorso Classic: 49 chilometri con partenza e arrivo da Moena, per un dislivello complessivo di oltre 2100 metri. Un continuo saliscendi, dai 1170 metri del via fino ai 2206 metri del Gran Premio della Montagna, a solo otto chilometri dallo start. «Un tracciato estremamente impegnativo – ricordano i sei atleti – con numerosi strappi e salite con pendenza fino al 34 per cento. La fatica, però, era ripagata dai luoghi meravigliosi che abbiamo attraversato». Il migliore della pattuglia è stato Ernesto Chinellato, unico a scendere sotto le 4 ore e ventitreesimo nella propria categoria. Eccellente performance anche da parte di Cristian Ustione, che per soli 17 secondi non ha infranto il muro delle quattro ore. Ottima inoltre la prova di Marco Abate, terzo del gruppo latinense. Un plausova infine ad Aldo Ustione, Augusto Gambacorta e Pasquale Cafolla, chehanno portato a termine l’ardua impresa. Oltre 1.300 atleti si sono presentati al via della Val di Fassa Bike: teatro di gara sono i collaudati sentieri trentini della Val di Fassa, con la mitica salita dell’Alpe di Lusia nelle battute iniziali a dare il segno del bel tracciato lungo le suggestive Dolomiti fassane. Lo spessore della manifestazione è testimoniato dalle tante nazioni rappresentate, dalla Russia agli USA, dalla Svizzera alla Francia, dalla Germania alla Polonia, dall’Ungheria alla Slovenia, dall’Ucraina alla Grecia, dal Portogallo alla Malesia, dalla Colombia alla Danimarca. Il perché di tanto successo si legge nell’organizzazione meticolosa messa in campo, ma soprattutto percorsi e scenari da favola. Non a caso Moena è definita “Fata delle Dolomiti” e i percorsi di gara si snodano sempre al cospetto delle più belle cime della Val di Fassa. La cittadina di Moena per l’evento di settembre si trasforma e accoglie la partenza e l’arrivo nella sua piazza principale. Dopo il via è già subito fuoristrada lungo la ski-weg che sale ad abbracciare il Lusia, con un’ascesa ininterrotta per otto chilometri di sterrato puro, per portare i bikers ai 2.206 metri di Località Le Cune con un dislivello di 1026 metri. Sull’Alpe di Lusia l’occhio spazia a 360 gradi sulle Dolomiti: di fronte agli atleti si stagliano le Pale di San Martino, poi tutt’attorno i gruppi dolomitici fassani, col Rosengarten di lato e la Marmolada in lontananza. All’ombra delle Dolomiti, patrimonio naturale dell’Unesco, la Val di Fassa è l’unica vallata del Trentino dal cuore ladino. Il prossimo appuntamento che vedrà impegnata la Mtb Latina è in calendario per domenica prossima, 23 settembre, in occasione dellaSpoleto-Norcia, sul tracciato della vecchia ferrovia dismessa.

Facebook Comments

Tag:

There are no comments yet

Why not be the first

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: