16
Mar

Volley: Trofeo Mandela a Firenze

Trentino Volley al lavoro

 

ANCHE DJURIC IN GRUPPO, SABATO AL TROFEO MANDELA DI FIRENZE CON L’INTERA ROSA
Trento, 19 settembre 2012. La trasferta di martedì sera a Piacenza ha permesso all’Itas Diatec Trentino di ritrovare non solo vittoria e clima da gara, ma anche l’ultimo effettivo della nuova rosa gialloblù che ancora mancava all’appello.

In terra emiliana si è infatti aggregato anche Mitar Djuric; atterrato all’aeroporto di Malpensa nel primo pomeriggio proveniente direttamente dalla Grecia, il centrale ellenico ha quindi raggiunto subito i compagni seguendo da bordocampo la prima amichevole stagionale e tornando poi a Trento sul pullman dei Campioni del Mondo.

Grazie al suo rientro e a quello di Stokr, che ha iniziato ad allenarsi già ieri in sala pesi del PalaTrento, Radostin Stoytchev potrà quindi contare su dieci giorni di lavoro con l’intero organico a propria disposizione prima della finale di Supercoppa Italiana 2012 del 30 settembre. Il primo allenamento a ranghi completi non è avvenuto però oggi; nella seduta tecnica di due ore e mezza del pomeriggio mancavano infatti Andrea Bari ed Emanuele Birarelli, che sono stati ricevuti in Quirinale dal Presidente della Repubblica Napolitano assieme agli altri medagliati olimpici azzurri.

Per vedere all’opera i quattordici gialloblù tutti assieme, i tifosi dovranno quindi attendere la sessione con palla di giovedì pomeriggio, la seconda prevista in tale giornata, oppure scendere a Firenze sabato 22 settembre per assistere al Trofeo Nelson Mandela che verrà disputato al MandelaForum a partire dalle ore 20 contro la Bre Banca Lannutti Cuneo.

“Sono felice di essere di nuovo qui, l’atmosfera che si respira in questo palazzetto ogni giorno mi è un po’ mancata durante l’estate – ha ammesso Mitar Djuric poco prima di iniziare il suo primo allenamento stagionale al PalaTrento – . Sono tornato con tanti stimoli addosso e con il desiderio di migliorare i risultati, personali e di squadra, ottenuti lo scorso anno. Ho vissuto una prima stagione positiva con la maglia della Trentino Volley ma l’epilogo, con il V-Day 2012 perso in quel modo, mi ha lasciato l’amaro in bocca. Proprio per questo motivo ho quindi tanta voglia di reinserirmi in gruppo e tornare a caccia dello scudetto. La Supercoppa Italiana del 30 settembre ci permetterà di riaffrontare subito Macerata ma non la baratterei mai con la vittoria del campionato; durante i prossimi mesi avremo tanto tempo per migliorare ed arrivare al massimo alla fase decisiva della stagione: i playoff. La rosa è stata ancora un volta allestita per arrivare in fondo a tutte le manifestazioni a cui prenderemo parte; nell’amichevole di Piacenza, vissuta a bordocampo, ho visto una squadra carica di lavoro fisico ma sempre con grandi potenzialità”.

“Il primo anno nel campionato italiano, che secondo me resta sempre il più bello e difficile, per un giocatore straniero è sempre particolare: è stato così anche per me, che per la prima volta mi sono trovato a giocare lontano dalla Grecia e a vivere da solo – ha continuato il posto 3 greco – . All’inizio ho faticato a trovare il ritmo giusto; la seconda parte invece è stata migliore sotto ogni punto di vista perché ho trovato la mia dimensione. E’ stata un’esperienza importante che mi permetterà di partire adesso da un livello più alto. Posso crescere tanto sotto tutti i punti di vista ma ora ho il vantaggio di conoscere meglio tutti: giocatori, avversari, squadre e palazzetti”.
Nella foto in allegato scattata da Marco Trabalza il centrale greco Mitar Djuric a colloquio con Radostin Stoytchev durante l’allenamento odierno

 

Trentino Volley S.p.A.

Ufficio Stampa

 

Facebook Comments

Tag:

There are no comments yet

Why not be the first

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: