7
Mar

UISP: campestre Oasi Di Ninfa

Campestre Bgo Grappa fase gara 2Maltempo unico protagonista della Campestre Oasi di Ninfa, gara annullata per non mettere a repentaglio la sicurezza degli atleti. Maltempo unico protagonista dell’undicesima edizione della Campestre Oasi di Ninfa. Un violento temporale, abbattutosi sui Giardini di Ninfa mezz’ora prima del via della gara, ha reso impraticabile il terreno e costretto gli organizzatori ad annullare la manifestazione per non mettere a repentaglio l’incolumità degli atleti, rinviando la competizione a data da destinarsi. «E’ stata una decisione sofferta ma necessaria – esordisce Domenico Lattanzi, coordinatore della Lega Atletica Uisp Latina – perché le specifiche caratteristiche del tracciato e il terreno fangoso avrebbero potuto arrecare danno ai corridori, causando cadute e infortuni. Se si fosse trattato di una gara su asfalto avremmo potuto consentire la partenza, ma in questo caso no. Ci spiace perché sappiamo che molti atleti erano arrivati a Ninfa da Roma e da tutto il centro Italia, ma la scelta compiuta è stata fatta anche nel loro interesse».

Il numero chiuso di 300 partecipanti, necessario per non pregiudicare l’ecosistema dell’Oasi, era stato raggiunto già in preiscrizione, ma molti atleti avevano deciso di lasciare Ninfa ancor prima che fosse sancito l’annullamento della competizione.

«Non c’erano le condizioni per gareggiare in sicurezza – sottolinea Andrea Giansanti, consigliere provinciale dell’Uisp – ci siamo consultati con la direzione dei Giardini di Ninfa, abbiamo effettuato un rapido sopralluogo e a malincuore abbiamo dovuto constatare che i rischi erano troppo elevati, anche in considerazione del fatto che ci trovavamo in un’area di elevato valore ambientale, monumento naturale della Repubblica Italiana».

Gli organizzatori dell’Unione Italiana Sport Per tutti della provincia di Latina stanno vagliando tutte le opportunità per recuperare la gara il prima possibile.

«Purtroppo l’arrivo della bella stagione renderà difficile la fruizione dei Giardini – riprende Lattanzi – poiché aumentano le date di apertura al pubblico e in cui sono già previsti altri eventi. Stiamo già vagliando tutte le possibili soluzioni, garantiamo comunque agli atleti che potranno riscattare l’iscrizione alla gara già effettuata o nel recupero, o in occasione della prossima edizione, oppure in altre occasioni che concorderemo. Purtroppo se il diluvio si fosse scatenato solo un’ora prima, avremmo evitato di raccogliere le iscrizioni, ma la situazione imponderabile ci ha preso in contropiede. Fra l’altro l’annullamento della gara rappresenta per noi un danno economico notevole, dato che abbiamo sostenuto costi per i materiali, i pacchi gara, le premiazioni e il personale: spese che ormai sono andate perdute».

Per questa volta hanno vinto tuoni fulmini e saette, ma la speranza è che a breve possa tornare ad affermarsi lo sport per tutti, in piena sicurezza.La CampestreOasidi Ninfa sarebbe stata valida anche quale Tappa Oro del Grande Slam-Trofeo Icar Renault, il Campionato provinciale organizzato dall’Uisp in collaborazione con Mapei, Sport ’85, Polase Sport ed Ipermercato Panorama Latina.

Il Grande Slam Uisp tornerà il 10 giugno in occasione di un altro cross, la Campestrelago di Fondi e parco degli Ausoni. Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito www.uisplatina.it.

 

Facebook Comments

Tag:,

There are no comments yet

Why not be the first

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: