3
Dic

R.N. FROSINONE: MASSIMO GIORDANI E’ IL NUOVO DIRETTORE TECNICO

Se durante l’estate la priorità era stata rinforzare la squadra, l’autunno ha regalato a L’Automotive Rari Nantes Frosinone un gran colpo in società. Massimo Giordani, infatti, è il nuovo direttore tecnico del club ciociaro, che arricchisce il suo organigramma con una figura di tutto rispetto. Che è, anzi, necessaria per sviluppare il progetto pluriennale del presidente Vincenzo Russo, grande estimatore del nuovo dirigente gialloblù. Massimo Giordani nasce ad Anzio il 23 settembre 1964. E proprio con l’Anzio diventa l’ottimo giocatore di pallanuoto che tutti ricordano. Non ancora quindicenne esordisce in serie B. In questi anni, svolge con la nazionale italiana tutta la trafila delle giovanili, convocato da C.T. del calibro di Franco Russo ed Eraldo Pizzo. Tra il 1980 e il 1987 veste sempre la calottina dell’Anzio Pallanuoto, che trascina dalla serie C alla serie A2 sotto la guida di guru del nostro sport come Luciano Russo e Pierluigi Formiconi. Nel 1988 Giordani viene ceduto alla Lazio Nuoto, con la quale partecipa al campionato di serie A, allenato da Massimo Tafuro. Ma il richiamo di casa è troppo forte: già l’anno successivo torna ad Anzio, dove conquista subito la serie A1. Nel 1996, la squadra si piazza sesta in campionato e si qualifica alla Coppa Comecon – l’attuale Coppa Len, ndr – di nuovo sotto la guida di Formiconi. Nel 2001, ancora con l’Anzio, conquista una nuova promozione nella massima serie. Ma è l’ultima gioia con la calottina portodanzese. A fine stagione, Giordani si trasferisce alla Latina Pallanuoto. Anche qui, il forte difensore è protagonista della scalata dalla C all’A2 della sua nuova società. Dopo aver appeso la calottina al chiodo, Giordani diventa allenatore della squadra neroazzurra, con la quale sfiora due volte la promozione in A1. “Conosco il presidente Russo dai tempi di Latina, prima da giocatore e poi da allenatore”, le prime parole da direttore tecnico della Rari Nantes Frosinone di Massimo Giordani. Che continua: “Era qualche anno che con Enzo si parlava di una mia collaborazione con il Frosinone. E quest’anno si è concretizzata: sono molto contento del mio incarico, soprattutto perché rimango a contatto con la squadra e i giocatori. Ho accettato di diventare direttore tecnico soprattutto per il progetto che mi ha presentato il presidente. È un progetto ambizioso e a lunga scadenza, che non si ferma a quest’anno, e la cosa mi ha davvero intrigato”. Queste, invece, le parole del presidente gialloblù Vincenzo Russo: “Da qualche giorno, Massimo Giordani è il nuovo direttore tecnico della Rari Nantes Frosinone. Il suo incarico prevede che sia il dirigente di collegamento tra squadra, allenatore e società, senza avere altri compiti amministrativi. Il suo compito sarà mettere a disposizione della squadra la sua grande esperienza pallanuotistica. Pur avendo un passato da allenatore, Giordani non si sovrapporrà a Fabrizio Spinelli, anzi: Massimo sarà la sua spalla, la persona a cui chiedere consiglio e confronto sul piano puramente tecnico. Credo che la società abbia incrementato ancora il valore del suo organigramma, rinforzando la sua struttura con una figura che le era venuta a mancare ad inizio stagione (Fabio Vitale ha lasciato per motivi personali, ndr). Questo è un altro momento di crescita per la Rari Nantes, sempre con l’obiettivo di poter fare un campionato di vertice”.
Comunicato Stampa

Facebook Comments

Tag:

There are no comments yet

Why not be the first

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti