6
Mag

Pallanuoto B: la Rari Nantes perde di misura

pallanuoto 1 rara nantesRN LT U13 BRari Nantes Latin-Black Sharks Salaria Sport Village 8-9
Rari Nantes Latina: Mario Bonito e Cristiano Caccavello portieri, Eugenio Pellegrini, Massimiliano Mirarchi, Daniele Campana (1), Alessandro Mele, Giammarco Monatni (1), Francesco Russo, Daniele Priori (1), Ludovico Sacco (1), Roberto Grossi (2), Marco Aiello (1) e Stefano Battistella (1), tecnico al piano vasca Vasko Vuckovic.

Black Sharks: Onida A., Liolli, Salvatori, Fiorillo (2), Onida S., D’Antilio, Gatto (2), Rovetta, Mazzella Di Bosco (2), Angelini (1), Cirotti, Cama (2) e De Vecchis , allenatore Massimiliano Fabbri .

Parziali: 1-1; 2-1; 3-4; 2-3 . Arbitro D’Alessio Biagio di Napoli .

Fina dall’inizio si è capito che sarebbe stata una partita nervosa; entrambe le squadre si temevano ed entrambe sapevano che era fondamentale guadagnare l’intera posta in palio: la RN Latina per mantenere il primato, i Black Sharks perché altrimenti avrebbero forse dovuto dire addio al loro progetto di salire in A2.

Un lungo minuto è passato prima che gli ospiti rompessero gli indugi, ma a 30’ dalla fine ci pensava capitan Grossi a portare le squadre in parità. La prima frazione si chiudeva 1 a 1.

Nel secondo tempo la RN Latina provava ad imporre il proprio gioco. Conquistato l’ingaggio, con uomo in più, Grossi realizzava portando in vantaggio i pontini. Molte imprecisioni in attacco ma una buona difesa permetteva ai rarinentini di mantenere il vantaggio, ampliato da un gol di Montani, ma in chiusura di frazione i Black Sharks accorciavano, chiudendo 3 a 2.

Una terza frazione, nervosa, combattuta, vedeva i romani pareggiare a 3.56 dalla fine, poi ancora ingenuità rarinantine che non sfruttavano bene le azioni con uomo in più e permettevano ai Black Sharks di portarsi in vantaggio. Un rigore concesso ai raninantini e realizzato da Campana riportava in perfetta parità le compagini impegnate in acqua. Un susseguirsi di gol: Aiello per i pontini, quindi i Black Sharks, poi Stefano Battistella, poi ancora i romani. Il tempo si chiudeva 6 a 6 .

Ultima frazione tesa, nervosa, maschia forse oltre i limiti. Dopo due minuti Grossi veniva temporaneamente allontanato dall’acqua per ferita, non sanzionata dall’arbitro. I Black Sharks si portavano in parità, ma la Rari Nantes rispondeva con una doppietta, prima Sacco su uomo in più quindi Priori segnava il temporaneo vantaggio pontino. A 2.40 dalla fine l’arbitro concede un rigore dubbio ai romani che realizzano, ma in acqua non c’è più gioco solo tensione, che sfocia 40″ dalla fine con scintille in acqua tra Battistella e Fiorillo, entrambi sanzionati con brutalità. Urla dalla tribuna e tensione sul bordo vasca soprattutto al passaggio del giocatore romano davanti alla panchina pontina. Diverbi tra la dirigenza della RN Latina e l’arbitro che costa il rosso al DS Grossi, poi l’arbitro sembra non capire cosa sia succedendo e assegna un rigore per parte. E’ il caos generale. La partita non esiste più ! Anche il giudice capo si alza dal tavolo della giuria per cercare di placare gli animi ma a nulla vale! Nel caos generale, tra urla e grida la RN Latina non realizza il proprio rigore, i Black Sharks si: vincono l’incontro per 8 a 9 in un delirio di grida.

Al termine Vasko Vuckovic:” La partita è andata come nelle previsioni. Sapevamo che sarebbe stata una partita dura, difficile contro una squadra esperta, e così è stata. Abbiamo aperto bene, poi la concentrazione è calata abbiamo commesso degli errori; il nervosismo ha fatto si che la gara perdesse di qualità con episodi pesanti per entrambi. Potevamo vincere, abbiamo avuto l’occasione ma non è andata così. Complimenti ai Black Sharks, noi dobbiamo fare tesoro degli errori, la nostra tabella di marcia e di tutto rispetto dobbiamo andare avanti per la nostra strada” .

UFFICIO STAMPA

RARI NANTES LATINA

Facebook Comments

Tag:

There are no comments yet

Why not be the first

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti