8
Mar

Beach Soccer: il Terracina Campione D’Italia

991105 1345399518_terracina-alza-il-trofeo[1]Oggi  alle ore 18, in piazza Municipio, il sindaco Nicola Procaccini festeggerà insieme ai giocatori, dirigenti e tifosi, la strepitosa vittoria nel campionato di Serie A del “Feragnoli Terracina beach soccer”.
La squadra terracinese ha, infatti, conquistato lo scudetto nazionale di categoria con undici vittorie in altrettante gare, oltre ad aver già vinto la Coppa Italia.
Domenica 19 Agosto 2012

 TERRACINA CAMPIONE D’ITALIA

I pontini battono Viareggio 7-4 nella finalissima per il tricolore. Il Beach Stadium di Lungomare Matteotti ha fatto il pieno in ogni giornata delle Final Eight. Si chiude in un bagno di folla la nona stagione della Serie A Enel con la storica diretta tv su RaiSport 1

Terracina è di nuovo Campione d’Italia. Il team guidato da Emiliano Del Duca concede il bis del 2011, batte Viareggio e coglie l’imperdibile occasione di conquistare Scudetto (il secondo della sua storia) e Supercoppa davanti al proprio pubblico. Quattro giorni di infinite emozioni al Beach Stadium di Lungomare Matteotti (Rive di Traiano), quattro giorni da tutto esaurito per l’arena che ha confermato la passione del litorale pontino per questo sport. Il Terracina, trascinato dal calore del proprio pubblico, dalle magie di Bruno Xavier e Bruno Malias, e dalla solidità di un roster esperto, unito e collaudato, conferma la sua leadership e porta in dote al movimento un carico di passione e dedizione per il beach soccer. La finalissima con il Viareggio si è giocata sotto gli occhi attenti di Massimiliano Esposito, il ct della Nazionale, che ha seguito tutti gli incontri della Final Eight di Terracina. Con lo scudetto conquistato dal Terracina cala il sipario sulla Serie A Enel, stagione 2012. La nona edizione del campionato ufficiale di beach soccer, organizzato dalla FIGC-Lega Nazionale Dilettanti, ha completato il suo viaggio sulle spiagge più affascinanti d’Italia. Il circus si è messo in moto alla fine di maggio, con la disputa della Coppa Italia a Viareggio, ed ha terminato il suo percorso a Terracina. Le finali della Supercoppa e dello Scudetto hanno trovato una degna collocazione sul litorale della località pontina. All’ombra del tempio di Giove, il Beach Stadium allestito nel bellissimo lido Rive di Traiano di Lungomare Matteotti, ha ricordato a tutti che Terracina è stata la culla di questo sport che coniuga divertimento, emozioni forti e spettacolo. Lo show lo hanno fatto le otto migliori formazioni della Serie A Enel, che hanno dato vita a tre giorni di match mozzafiato. Lo spettacolo lo ha garantito il pubblico, che ogni giorno ha affollato gli spalti dell’arena. Terracina ha archiviato con successo un’estate impegnativa con l’organizzazione di una tappa di Euro Beach Soccer League, una di campionato, Supercoppa e Final Eight. Tutti eventi che hanno consacrato la località come una delle “capitali” del beach soccer a livello nazionale ed europeo. Merito della passione del club cittadino, che ha messo in bacheca altri due trofei, ma soprattutto di un’amministrazione comunale lungimirante, guidata dal sindaco Nicola Procaccini, che ha saputo comprendere in pieno le potenzialità del beach soccer e renderlo un volano per lo sviluppo del proprio territorio: dall’incremento del turismo alla valorizzazione delle eccellenze del litorale pontino, dalla promozione della località all’organizzazione del calendario di manifestazioni legate al beach soccer di forte aggregazione sociale. La richiesta di “calcio in spiaggia” a Terracina ha permesso che lo storico Torneo dei Quartieri divenisse il primo torneo, su scala regionale, ad essere riconosciuto dalla LND e diretto da arbitri federali. “Abbiamo chiuso un’altra grande stagione del beach soccer” – ha dichiarato il vicepresidente vicario della LND, Alberto Mambelli, che ha seguito le finali insieme a Claudio Bocchietti, vicepresidente area Nord, Melchiorre Zarelli, presidente del Comitato Regionale Lazio e Giancarlo Bersanetti della Delegazione di Latina – “una disciplina che ha raggiunto la piena affermazione grazie all’impegno della LND e del presidente Carlo Tavecchio”. Con loro anche il segretario generale LND, Massimo Ciaccolini, ed il vicesegretario Mariangela D’Ezio. Per il Dipartimento Beach Soccer, oltre al coordinatore Santino Lo Presti, erano presenti i componenti Gianni Meggiolaro e Ferdinando Arcopinto. Gradito ospite della LND anche il presidente dell’AIA Marcello Nicchi, in visita al poule di arbitri della CAN BS, affidata a Michele Conti. “La finale tra Terracina e Viareggio ha messo di fronte due realtà importanti per il movimento” – ha commentato Santino Lo Presti, coordinatore del Dipartimento Beach Soccer – “da una parte l’esperienza e la dedizione dei pontini, autentici pionieri di questo sport e tra i principali artefici della sua affermazione in Italia, dall’altra il progetto dei toscani, basato sulla gioventù, che ad oggi sono il miglior vivaio per la Nazionale”.
Il 2012 è stato un anno strategico per il beach soccer ufficiale: la ristrutturazione del format del campionato, con otto tappe in località di sicuro successo, la scelta del marketing advisor Gsport, l’animazione curata dal dj Andrea Paci, con la musica di Radio Kiss Kiss, e dalle cheerleaders guidate da Annalena Berton. Senza dubbio il più grande risultato della stagione appena conclusa è stata la grande visibilità ottenuta grazie a RaiSport. Il canale sportivo della tv di stato ha messo a disposizione una squadra di giornalisti e commentatori di prim’ordine, con i quali ha confezionato sette trasmissioni di 90 minuti, con la sintesi di due gare per tappa, highlights degli incontri, servizi di colore e promozione della località. Senza contare la trasmissione in diretta della finale della Supercoppa e dello Scudetto: un elemento di portata storica per il beach soccer. La nona stagione della Serie A di beach soccer è stata l’ottava di Enel in qualità di title sponsor grazie al sostegno dei dirigenti dell’azienda Gianluca Comin, Paolo Iammatteo e Luca Di Nardo. “Enel è stata la prima azienda nazionale a credere in questa disciplina” – ha dichiaratoFerdinando Arcopinto, responsabile marketing e componente del Dipartimento Beach Soccer della LND – “cogliendone gli aspetti peculiari come il divertimento, lo spettacolo ma sopratutto il grande senso di lealtà sportiva che anima tutti i protagonisti del campionato. Enel ha sostenuto il beach soccer ufficiale anche a livello internazionale: è stata l’unica realtà italiana presente tra i partner della FIFA Beach Soccer World Cup del 2011 organizzata dalla Figc-LND a Ravenna”. Il colosso italiano dell’energia, anche nel 2012, ha realizzato in ogni tappa della Serie A l’Enel Village: l’area ospitalità di ogni beach arena utilizzata per valorizzare i prodotti tipici locali, esaltando le eccellenze dei territori toccati dal circus e proiettandoli in ambito nazionale ed internazionale. Ne è stato l’esempio più lampante, durante le finali di Terracina, la collaborazione con le Cantine Sant’Andrea e con il rinomato mastro pasticciere Alfonso Troiano: vini di pregio ed il “dolce di Cicerone” per gli ospiti dell’Enel Village e per promuovere i prodotti enogastronomici del litorale pontino.
Albo d’oro Serie A
2004: Cavalieri del Mare; 2005: Cavalieri del Mare; 2006: Milano; 2007: Milano; 2008: Catania; 2009: Napoli; 2010 Milano; 2011 Terracina; 2012 Terracina

Allegati

La cittadinanza è invitata a partecipare.

  Il Terranova Terracina Beach Soccer è stata la prima squadra di beach soccer in Italia. Fu fondata nel 2000 e trasformata in A.S.D. nel 2002 diventando anche la prima associazione sportiva dilettantistica italiana che aveva per oggetto la diffusione del beach soccer. Vinse i primi titoli nel 2003 anche se non viene considerato in quanto fino al 2003 il torneo di Beach soccer era in forma privata. Nel 2011 il Terranova Terracina Beach Soccer sotto lo sponsor ‘ Feragnoli ‘ ha assunto la denominazione di ‘ Feragnoli Terracina Beach Soccer ‘ e sotto la guida tecnica di Emiliano del Duca, il 03/07/2011 si è aggiudicata la Coppa Italia vincendo con il Catania Beach Soccer per 5-2, il 28/07/2011 vince il Campionato nella finale contro il Colosseum per 6-4 aggiudicandosi il titolo di Campioni d’Italia 2011 ed il 29/07/2011 vince anche la Supercoppa Italiana battendo i rivali storici del Milano Beach Soccer centrando cosi una storica tripletta e finendo le competizioni ufficiali imbattuta con 16 vittorie su 16 incontri disputati. Il 3 Febbraio 2012 si conclude il rapporto di sponsorizzazione con la famiglia ‘ Feragnoli ‘. La stagione 2012 comincia come di consueto con la Coppa Italia dove però il Terracina si arrende in semifinale contro i padroni di casa del Viareggio dopo aver battuto l’Alma Juventus Fano per 6-2 e Belpassese per 9-4. La squadra pontina comincia benissimo in campionato battendo rispettivamente il Canalicchio Catania e il Lamezia Terme per 14-6 e 9-2 nella prima tappa del girone Sud svolta a Terracina. L’11/08/2012 si qualifica per le finali per l’assegnazione del titolo nazionale dopo aver battuto per 4-2 l’iGreco Catanzaro nella tappa di Catania con una partita ancora da disputare. Il 17/08/2012 conquista la sua seconda Supercoppa Italiana battendo i rivali del Catania Beach Soccer battendoli per 7-3 nel Beach Arena di Terracina. Il 18/08/2012 iniziano le Final Eight e nei quarti il Terracina batte agevolmente la Sambenedettese Beach Soccer per 7-3 e il giorno dopo i tigrotti raggiungono la finale battendo il Colosseum Beach Soccer per 6-4 dell’ex Roberto Pasquali. Il 19/08/2012 il Terracina si laurea per la seconda volta consecutiva nella sua storia Campioni d’Italia battendo il Viareggio per 7-4 in uno stadio gremito in ogni ordine di posto a sostenere la squadra pontina.

Facebook Comments

Tag:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: